You are here:   Home Partenariato Promotore

Coordinatore

La Serifo opera nei Settori Agricolo, Agroalimentare e Rurale ed articola la sua attività su quattro direttrici: Servizi Reali, Finanza Agevolata, Ricerca e Formazione. L'azienda si caratterizza per un elevato livello di dinamicità ed innovatività di processo e di prodotto. In particolare, la sua attività all'interno del settore rurale è da intendersi come offerta di:

  • servizi di accompagnamento/orientamento/formazione;
  • assistenza tecnica agli operatori commerciali nelle aree rurali;
  • promozione delle realtà economiche rurali della Campania in Italia e all'estero.
"Società di Servizi Reali, Ricerca e Formazione – Settori Agricolo, Agroalimentare, Rurale e Ambientale"

L'innovatività dei servizi che formano il suo core business ha spinto la Serifo ad iniziare le sue attività con azioni pilota sul territorio attraverso un contatto diretto con gli operatori settoriali al fine di identificare i punti di debolezza e di forza del settore agricolo per focalizzare con più attenzione i servizi da erogare. La Finanza Agevolata ha rappresentato un utile strumento al fine di:

  • raccogliere informazioni sullo stato dell'arte dell'Agricoltura UE (anche a seguito dell'allargamento a nuovi Stati membri);
  • comparare la situazione in UE con la realtà campana e italiana;
  • identificare ed anticipare i bisogni di assistenza tecnica / formazione / consulenza degli operatori agricoli ed agroalimentari (inclusi i piccoli imprenditori e gli operatori agri-turistici) e delle persone che vivono nelle aree rurali.

In modo specifico:

  • pianifica interventi innovativi e ad ampio raggio;
  • sperimenta nuovi modelli di interventi di formazione e di consulenza;
  • costituisce partenariati per collaborazioni di lungo termine su azioni future nei settori di interesse.
In ambito formativo, la Serifo è da anni impegnata nell'implementazione, in qualità di Promotore / Coordinatore e di Partner, di numerosi progetti comunitari (LdV, Grundtvig, LLP, etc...) tutti finalizzati alla formalizzazione di nuove metodologie di formazione professionale per incoraggiare il rientro informazione di target difficili (come agricoltori ultra 50enni e con basso livello d'istruzione) o alla creazione di innovativi curriculum per la formazione di nuovi profili professionali nel settore agricolo.